Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Magazine online di Orzinuovi

Bassa Voce

Scritto da
in Musica

Intensissimo Riccardo Maffoni al Vinyl di Orzinuovi

Ottobre 17 2018
Riccardo Maffoni al Vinyl di Orzinuovi Riccardo Maffoni al Vinyl di Orzinuovi

Coloro che ieri sera, sabato 13 ottobre 2018, hanno trascorso la serata al Vinyl di Orzinuovi, hanno avuto la fortuna e l'onore di ascoltare un intensissimo e maturo Riccardo Maffoni esibirsi con la sua band al completo: una straordinaria Federica Zanotti alla batteria, Eugenio Curti alla chitarra elettrica, Andrea Gipponi al basso e Ottavio Barbieri alle tastiere.


Sono state circa due ore di concerto in cui Riccardo ha proposto brani dal suo ultimo album, Faccia, ma anche pezzi tratti dai due album precedenti, Storie di chi vince a metà e Ho preso uno spavento. Il pubblico è stato molto partecipe, ha accolto Riccardo in modo caloroso, facendolo sentire a casa, nella sua Orzinuovi. E lui ha risposto a questo entusiasmo regalando una bellissima performance e condividendo con noi fortunati presenti la lettura di un brano in cui ha spiegato che cosa hanno significato per lui e per i giovani della sua generazione, i miti musicali che ascoltava. Quei cantanti erano da una parte inarrivabili per la loro bravura e celebrità, ma dall'altra estremamente vicini, profondamente intimi, degli amici fidati, perché parlavano di cose che lui e tutti noi possiamo sentire e provare. "In tre minuti di canzone" loro sapevano infondere la speranza e la voglia di credere nei propri sogni senza mollare mai. E nella sua autenticità e semplicità Riccardo dimostra ogni volta di essere un uomo che quel sogno lo ha inseguito senza mai mollare, senza mai abbattersi, stringendo i denti e andando dritto per la sua strada, anche quando era piena di difficoltà e ostacoli.

Prima di chiudere il concerto con una bellissima versione di Hey Joe, unica cover della serata, Riccardo ha voluto dedicare un applauso al chitarrista bresciano Gogo Ghidelli, spentosi improvvisamente all'età di 58 anni per un malore lo scorso 6 ottobre.

È stato un momento commovente, in cui un musicista ha dedicato un pensiero, carico di profonda ammirazione, ad un altro musicista, riconoscendone la grandezza e ricordando di quanto lo vedesse inarrivabile nel periodo dell'adolescenza, quando aveva appena iniziato a suonare e guardava ai musicisti che si esibivano su un grande palco come a dei miti irraggiugibili. Ora di grandi palchi ne ha calcati anche Riccardo e ogni volta si conferma uno straordinario cantautore.

Grazie Rik, ci vediamo sulla strada.


About

  • Chi è Communitas? Anzi chi siamo? Siamo una Associazione Culturale che cerca di fare girare un po’ di idee per la Bassa Bresciana.

    Leggi tutto...

Redazione

Communitas Associazione Culturale

Cell: +39 3397545417

Cell: +39 3396344517

scrivici una mail